Gnamo mastiabrodo!

Gnamo mastiabrodo!

Prezzo di listino
€18,00
Prezzo scontato
€18,00
Imposte incluse. Spedizione calcolata al momento del pagamento.

Titolo: Gnamo mastiabrodo!
Sottotitolo: Vo’abolario di Pisano della piana, delle ’ampagne, delle ’olline, de’ paduli, della su’ Marina
Autore: Fabrizio Gambassi
Pagine: 228
Prezzo: 18,00 €
Rilegatura: Brossura
Pubblicazione: Settembre 2022
Illustrato: si
Dimensioni: 19×22 cm
ISBN: 9788865284322
Collezione: Pisa dei Miracoli

Di solito tutti ’e vo’abolari finiscono ’olla parola Zuzzurullone vesto ’nvece finisce ’olla parola Zuccata, per noi Pisani d’origine garantita, per zucca si ’apisce la testa, ir ceppione, la ’hiorba e pe’ zuccata ’na bella ’hiorbata magari ’or bernoccolo. Zuccata però
apPisa vor di’ anco ’na zucca (testa) piena di robba, magari anco ’onfusa dalle troppe ’ose ’he c’enno drento. Vesta sfirza di parole e ’n son tutte propio dell’intramoenia di Pisa, ma vol’esse’ ’n ber ri’ordo di ’ome a Pisa e ’n tutti e sù dintorni ci si ’ntendeva vando
Berta filava. Tante di veste parole manco io le ’onoscevo, ora le ’onosco e mi ’onsidero più struito e più Pisano di sempre. Un so se voi, vando siete rivi alla parola Zuccata, la penzate ’ome me, o c’avete la zucca ’ntasata da ’n fottio di vo’àboli letti. Un lo sò!!
Ma sono della ’onvinzione ’he questa mi’ creazione ’n sii der tutto da butta’ via! Dedico questa mia modesta opera all’amico Mario Bottai che ne vide solo gli arbori, alla mia amata Pisa ’he più la guardo più gliè bella, e a tutta la su’ gente: Pisanacci ’ome me.


Fabrizio Gambassi, “ir Gamba” per gli amici, nasce nel 1948 a Pisa in Via Santa Maria e nell’omonimo quartiere trascorre infanzia e adolescenza con la sua famiglia. Figlio di un fotografo della Sovrintendenza, sin da piccolo viene abituato ad apprezzare le bellezze della nostra città di cui assorbe tradizioni e modi di dire. Dopo il diploma da perito industriale conseguito presso L’Istituto Tecnico Industriale ed aver assolto l’obbligo di leva come ufficiale carrista, dedica l’intera carriera all’insegnamento nelle scuole medie, gran parte della quale spesa nel sostegno ai ragazzi diversamente abili. Dal 1978 è sposato con Laura e ha una figlia, Francesca, che con lui condivide l’amore per Pisa e per la pisanità; in pensione dal 2010, attualmente si dedica alla famiglia (in particolare ai suoi due nipotini) e ai suoi hobby, tra cui il restauro di mobili antichi, la pesca, il calcio e la scrittura.

 

Della stessa collana:
I Dromedari di San Rossore
Leg(g)ende Pisane Vol. I
Leg(g)ende Pisane Vol. II