L'archivio di zia Marietta

L'archivio di zia Marietta

Prezzo di listino
$20.00
Prezzo scontato
$20.00
Imposte incluse. Spedizione calcolata al momento del pagamento.

Titolo: L'archivio di zia Marietta
Autore: C. Batini - S. Ghezzani
Pagine: 364
Prezzo: 18,00 €
Rilegatura: Brossura
Pubblicazione: Gennaio 2024
Illustrato: si
Dimensioni: 17x24 cm
ISBN: 9788865286487

 

I protagonisti di questo libro sono undici cugini appartenenti ad una antica famiglia italiana di Albona, antica cittadina dell’Istria. Nati tutti durante il periodo fascista, vissero ad Albona soltanto durante l’infanzia e poi in Italia o all’estero a causa dell’esodo conseguenza del II conflitto mondiale. L’esodo, vissuto molto male dai genitori ex “irredentisti”, era mal compreso o addirittura ignorato nell’ambiente dove avevano vissuto da adulti. Gli undici volevano sapere perché: perché dopo la guerra a loro è toccato l’esodo invece della “redenzione”?; perché più di cinquant’anni dopo l’esodo fu istituito il “giorno del ricordo” invece del “giorno della pace"? La zia Marietta era la loro zia esule vissuta fino a tarda età senza mai più rivedere il suo paese natale. Ma aveva portato con sé una quantità di documenti preziosamente conservati sulla vita vissuta dalla sua famiglia e dagli albonesi durante un paio di secoli. Dopo la sua morte divenne l’archivio di zia Marietta: scartabellandolo accuratamente gli undici nipoti ritrovano i ricordi dell’infanzia e cercano una risposta ai loro perché. La troveranno? 

Cesira Batini, ricercatrice in neuroscienze, ha vissuto il periodo dell’infanzia in Albona d’Istria, quello degli studi secondari e superiori in Toscana, Firenze e Pisa. Ha svolto la sua attività scientifica e di insegnamento nelle Università e Istituti di Ricerca di Pisa, Parigi, Los Angeles, Tokio, Firenze. I suoi principali contributi scientifici concernenti la fisiologia del sonno, della motricità e delle malattie genetiche trasmissibili sono consegnati nelle più prestigiose riviste internazionali di neuroscienze. Più tardi, direttore di ricerca emeritus, si è interessata alla storia delle neuroscienze, e infine alla storia delle sue origini (Memorie di una famiglia, Il Campano, 2020) e alla storia dell’Istria (1921 I movimenti rivoluzionari antifascisti del Litorale Adriatico: La Repubblica di Albona e La Rivolta del Prostimo, SASL, 2023).

Stefano Ghezzani, nato e vissuto in Toscana all’ombra del monte pisano, dimostra raro talento di ritrattista fin da giovanissimo disegnando sui banchi di scuola. Ben presto conosce il maestro Fornaini apprendendo le difficili tecniche dell’affresco e della tempera grassa. Frequenta in seguito la prestigiosa scuola di restauro di Firenze diventando esperto nelle tecniche del restauro di affreschi e dipinti in genere. È poi con Pietro Annigoni, suo maestro ed amico che perfeziona tutte le sue capacità, realizzando cicli di affreschi in varie chiese toscane e in residenze private. Più recentemente il Ghezzani, animato dalla “necessità del conoscere” ha dedicato il suo talento sia a dipingere la storia con pannelli esposti in luoghi pubblici (tragedia di Marcinelle, interventi fluviali del granducato) sia ad illustrare eventi e personaggi con la penna e con il pennello (San Giovanni alla Vena, il Campano 2020; I simboli nel mito di Alcione, SASL, 2023).